FESTIVAL DIVING 2019


 il festival italiano della subacquea

La competizione per lo spazio marittimo sollecita a tutti i livelli la necessita di rendere congruenti sostenibilità e salvaguardia delle attività in mare per garantire la riduzione dei conflitti e l'equità transgenerazionale di opportunità e risorse.

La Fias nel lanciare il Festival Diving, novità nel panorama delle azioni di promozione del mare, avvia un percorso che moltiplica le occasioni di dibattito su opportunità economiche e sociali, veicolate dalle modalità sportive di fruizione, per stimolare un atteggiamento nuovo e accattivante tra consumo delle risorse e modalità di comportamento.

:: 26-29 settembre 2019 ::
:: PARCO NAZIONALE A.M.P. DELL'ASINARA ::

FESTIVAL DIVING 2019

il festival diving del panorama nazionale ideato per condividere i temi spirituali e le opportunità sociali che il mare offre come ecosistema e spazio vitale

                                               chiamalo se vuoi .... IMMERSIONI

ORGANIZZATORI



Paesaggio Marino Bene Culturale Rivelato

Alla scoperta del mare

Il Festival Diving viste le indicazioni del MSP (Maritime Spatial Planing), adottato di recente anche in Italia che, nell'auspicare la riduzione dei conflitti e l'equità trasgenerazionale di opportunità e risorse, sollecita la considerazione di temi sociali e spirituali correlati al mare come ecosistema, lancia una nuova prospettiva di percezione dello spazio marittimo come bene culturale, paesaggio percepito e interpretato dalle popolazioni, come indicato dalla CEP
(Convenzione Eurpera del Paesaggio) all'art. 1 a. : "Paesaggio" designa una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni.

LE BELLEZZE DELL'ASINARA E I PUNTI DI IMMERSIONE

L'EVENTO

azioni dedicate alle ricchezze dell'ecosistema marino

L'evento Festival grazie all'attivazione di una pluralità di azioni dedicate alle ricchezze dell'ecosistema marino, al di là dell'impatto e degli effetti generati sui partecipanti in relazione alle attenzioni verso l'ambiente, favorisce il superamento dei lock-in settoriali, condividendo dati e immagini sulla biodiversità quali argomenti per azioni specifiche di informazione e formazione dei portatori d'interesse, finalizzando il lavoro alla creazione di un linguaggio comune sui temi del mare, elementi grazie ai quali orientare l'offerta di serivizi e, complessivamente, implementare le risorse di relazione del territorio.


PROGRAMMA 2019

La progressiva di conoscenza del territorio concorre a delineare i tratti del paesaggio marino locale proponendo, in chiave sportiva non agonistica, esperienze in acqua, a diverse profondità e il contatto diretto con il patrimonio architettonico e domo-antropologico sulla terra ferma. Gli elementi evidenziati dal programma sono successivamente sintetizzati in una sessione di lavoro comune da cui si ricavano anche obiettivi e impegni futuri.

giovedì 26 settembre

  • Dalle 09.00 alle 13.00 Arrivo in Sardegna e ricevimento nella struttura alberghiera - brindisi di benvenuto

  • 13.00 Pranzo
  • 16.00. Stintino Mut (Museo della Tonnara) apertura dei lavori
    Saluto delle Autorità. Presentazione del Festival e del programma.
    A cura dell'Associazione Marevivo, proiezione dei filmati in arrivo dal Festival del Cinema di Venezia:
                #StopSingleUsePlastic “Non c’è più spazio per fregarsene” per sensibilizzare contro l’uso delle plastiche monouso
                #StopMicrofibre “Per il mare ogni lavaggio è una tortura” sul problema delle microplastiche rilasciate dai tessuti sintetici in lavatrice.

    Conclude la sessione “L'Altro Pianeta” elaborato dall'equipe di Alberto Angela che inquadra e descrive gli ecostemi marini, ruolo ecologico e problematiche correlate alla pesca illegale e all'inquinamento. 

  • Ore 18 Chiusura dei lavori.  Tempo a disposizione per la visita al Museo della Tonnara. Dopo Cena in Hotel. Lezione di ballo sardo. Pernottamento


venerdì 27 settembre

  • Prima colazione in hotel

  • Trasferimento all'Asinara.

    Giornata dedicata alle visite dell'isola, per estensione è una dell più grandi del Mediterraneo, che la leggenda vuole come dimora del pirata Berbarossa, nota per essere sede del carcere di massima sicurezza, è stata chiusa al pubblico dalla fine dell'800 sino al 1999.
    Oggi è Parco Nazionale e Area Marina Protetta con oltre 20 zone di ancoraggio per le immersioni. In queste acque si svolgono le immersioni del Festival Diving.

    In serata ci imbarchiamo per rientrare sulla terra ferma a Stintino.

    Cena e pernottamento.


sabato 28 settembre

  • Prima colazione in hotel

    Tempo a disposizione per relax e libera partecipazione alle attività di animazione in acqua: Sirena in piscina;
    battesimo del mare mare antistante la spiaggia della Pelosa.

    Ore 15.00 Porto Torres presso la sede del P.N dell'Asinara “Tavola rotonda “Il Paesaggio Marino Secondo Me..” interviene il campione Federico Mana.

    Ore 16.30 Vista alla Basilica di San Gavino, la chiesa romanica più grande e antica della Sardegna proseguimento con la visita del complesso di Monte d'Accoddi considerato a tutt'oggi unico non solo in Europa ma nell'intero bacino del Mediterraneo, tanto singolare da essere accomunato morfologicamente a una ziqgurat mesopotamica.

    La visita prosegue con le aree funerarie di Su Crucifissu Mannu, scavate su un banco orizzontale di roccia calcarea, comprende almeno ventidue domus de janas (sepolture prenuragiche, chiamate le case delle fate).

    La vista del Centro storico di Sassari, che costituisce il primo nucleo urbano della città, anticamente delimitato dalla cinta muraria con un itinerario, che si snoda da piazza Sant'Antonio e segue corso Vico, e via via sino alla via Mercato conclude le visite della giornata.

    Cena in Hotel.

    Dopo cena.

    Pernottamento.


domenica 29 settembre

  • Prima colazione in hotel.

    Mattina in relax, presso l'Hotel Roccaruja “I Paesaggi Produttivi” presentazione e degustazione dei produttori dell'artigianato alimentare e delle produzioni enologiche a cura della Confcommercio Nord Sardegna.

    Ore 14,30 chiusura della manifestazione Impegni e Question Time.

    Check out e operazioni preliminari. Partenza.


live webcam dal Golfo dell'Asinara "La Pelosa"


Le immersioni potranno variare in relazione alle condizioni meteo 

MAPPA E PUNTI DI IMMERSIONE

il festival diving 2019

Il Paesaggio Marino Secondo Me

Il Festival Diving è un evento nuovo nel panorama delle iniziative di sensibilizzazione e promozione dei temi del mare.

Rilevare/rivelare il mondo silenzioso, la morfologia invisibile ai più, per estendere la percezione di questo spazio vitale, per conoscere, confrontarsi e raccontare storie di mare, sollecitare la valenza del Paesaggio Marino come bene culturale rivelato, percepito e interpretato grazie alle attività di diving.

Evidenzia

Evidenzia il valore delle soggettività nella percezione del mare e del paesaggio marino come bene comune e identitario;

Sollecita

Sollecita il valore multifunzionale delle attività ludiche di fruizione sportiva dell'ambiente marino;

Propone

Propone la fascinazione e il valore della cultura del mare in senso lato.

Valorizza

Valorizza le componenti emotivo sensoriali correlate alla fruizione dell'ambiente marino come potenziali catalizzatori di atteggiamenti attenti alle relazioni tra fattori biotici e abiotici;

Compila il questionario

Ti chiediamo di compilare, in forma anonima, un breve questionario perché il Festival Diving intende diffondere la cultura del mare sia come competenza di base tra operatori anche di settori diversi, sia come argomento per nuove occasioni di servizio e vendita.
È importante poter contare anche sul tuo riscontro per predisporre le occasioni di relazione anche tra operatori che, a titolo diverso, svolgono attività dirette o indirette sul mare.

le immagini del sito sono di Alessandro Borsini, Marco Lerma e Alberto Santini

Il festival

Contattaci

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.