La competizione per lo spazio marittimo sollecita a tutti i livelli la necessita di rendere congruenti sostenibilità e salvaguardia delle attività in mare per garantire la riduzione dei conflitti e l'equità transgenerazionale di opportunità e risorse.

La Fias nel lanciare il Festival Diving, novità nel panorama delle azioni di promozione del mare, avvia un percorso che moltiplica le occasioni di dibattito su opportunità economiche e sociali, veicolate dalle modalità sportive di fruizione, per stimolare un atteggiamento nuovo e accattivante tra consumo delle risorse e modalità di comportamento.

:: 4-7 ottobre 2018 ::
:: PARCO NAZIONALE DELL'ASINARA ::

FESTIVAL DIVING 2018

il primo festival diving del panorama nazionale ideato per condividere i temi spirituali e le opportunità sociali che il mare offre come ecosistema e spazio vitale

                                               chiamalo se vuoi .... IMMERSIONI

Organizzatori

FIAS

REGIONE SARDEGNA

cuoredelmediterraea.it

Paesaggio Marino Bene Culturale Rivelato

Alla scoperte del mare

Il Festival Diving viste le indicazioni del MSP (Maritime Spatial Planing), adottato di recente anche in Italia che, nell'auspicare la riduzione dei conflitti e l'equità trasgenerazionale di opportunità e risorse, sollecita la considerazione di temi sociali e spirituali correlati al mare come ecosistema, lancia una nuova prospettiva di percezione dello spazio marittimo come bene culturale, paesaggio percepito e interpretato dalle popolazioni, come indicato dalla CEP
(Convenzione Eurpera del Paesaggio) all'art. 1 a. : "Paesaggio" designa una determinata parte di territorio, così come è percepita dalle popolazioni, il cui carattere deriva dall'azione di fattori naturali e/o umani e dalle loro interrelazioni.

L'EVENTO

azioni dedicate alle ricchezze dell'ecosistema marino

L'evento Festival grazie all'attivazione di una pluralità di azioni dedicate alle ricchezze dell'ecosistema marino, al di là dell'impatto e degli effetti generati sui partecipanti in relazione alle attenzioni verso l'ambiente, favorisce il superamento dei lock-in settoriali, condividendo dati e immagini sulla biodiversità quali argomenti per azioni specifiche di informazione e formazione dei portatori d'interesse, finalizzando il lavoro alla creazione di un linguaggio comune sui temi del mare, elementi grazie ai quali orientare l'offerta di serivizi e, complessivamente, implementare le risorse di relazione del territorio.


Programma

La progressiva di conoscenza del territorio concorre a delineare i tratti del paesaggio marino locale proponendo, in chiave sportiva non agonistica, esperienze in acqua, a diverse profondità e il contatto diretto con il patrimonio architettonico e domo-antropologico sulla terra ferma. Gli elementi evidenziati dal programma sono successivamente sintetizzati in una sessione di lavoro comune da cui si ricavano anche obiettivi e impegni futuri

4 ottobre

    • Incontro al MUT Museo della Tonnara di Stintino e visita al museo.
    • Apertura dei lavori incontro con i gruppi diving attivi nell'AMP per un primo inquadramento del territorio.
    • Localizzazione punti di immersione.

5 ottobre

    • Giornata dedicata alla conoscenza del territorio con attività subacquee e incontri pomeriìdiani.
    • Immersioni speciali: grossi animali pelagici (tonni, grosse ricciole, pesci spada e verdesche) all'estremo nord dell'Isola a Punta Scorno;
    • Pomeriggio arriviamo a Sassari per incontrare i referenti della Soprintendenza ai Beni Culturali e al Paesaggio per un inquadramento del paesaggio costiero e del patrimonio architettonico del Golfo dell'Asinara.
    • Visita al Museo Sanna.

6 ottobre

    • Al porto di Stintino imbarco per l'Isola.
    • Arrivo e Cala d'Oliva.
    • Pranzo nell'Isola.
    • Nel pomeriggio alla Casa del Parco incontro con i referenti del AMP per la visita del CEAS e una ricognizione dell'isola.
    • In serata rientro a Stintino.
    • Dopo cena OST sui temi del Festival.

7 ottobre

    • Immersione a Punta Grabara interessante per il rigoglio della flora subacquea.
    • Conclusioni e impegni.
    • Partenza.

Le immersioni potranno variare in relazione alle condizioni meteo
Il programma è realizzato in collaborazione con il Cala d'Oliva Diving Center

 

il festival diving 2018

Il Paeaggio Marino Secondo Me

Il Festival Diving è un evento nuovo nel panorama delle iniziative di sensibilizzazione e promozione dei temi del mare.

Rilevare/rivelare il mondo silenzioso, la morfologia invisibile ai più, per estendere la percezione di questo spazio vitale, per conoscere, confrontarsi e raccontare storie di mare, sollecitare la valenza del Paesaggio Marino come bene culturale rivelato, percepito e interpretato grazie alle attività di diving.

Evidenzia

Evidenzia il valore delle soggettività nella percezione del mare e del paesaggio marino come bene comune e identitario;

Sollecita

Sollecita il valore multifunzionale delle attività ludiche di fruizione sportiva dell'ambiente marino;

Propone

Propone la fascinazione e il valore della cultura del mare in senso lato.

Valorizza

Valorizza le componenti emotivo sensoriali correlate alla fruizione dell'ambiente marino come potenziali catalizzatori di atteggiamenti attenti alle relazioni tra fattori biotici e abiotici;

Compila il questionario

Ti chiediamo di compilare, in forma anonima, un breve questionario perché il Festival Diving intende diffondere la cultura del mare sia come competenza di base tra operatori anche di settori diversi, sia come argomento per nuove occasioni di servizio e vendita.
È importante poter contare anche sul tuo riscontro per predisporre le occasioni di relazione anche tra operatori che, a titolo diverso, svolgono attività dirette o indirette sul mare.

Il festival

Contattaci

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.